M5S: gli attivisti dicono Sì al nuovo governo con il PD

L'approvazione della Piattaforma Rousseau spiana la strada alla formazione di un nuovo esecutivo guidato da Giuseppe Conte

0
238

Il M5S è pronto a formare il nuovo governo con il PD. A dare il via al nuovo esecutivo, anche questo guidato da Giuseppe Conte, è stata la Piattaforma Rousseau, ove il 79,3% dei militanti ha approvato l’ipotesi. Risultato che è stato annunciato da Di Maio ad un’ora dalla chiusura dei seggi virtuali.

M5S: ora per Conte la strada è spianata

Il risultato di Rousseau era molto atteso dai vertici del M5S. Ove fosse arrivata la sconfessione dei militanti, infatti, sarebbe praticamente stato impossibile non tenerne conto. Il risultato arrivato, abbastanza sorprendente per le dimensioni, ha invece letteralmente spianato il campo al Conte 2. Ora, infatti, i vertici del movimento possono guardare con maggior serenità alle polemiche dei giorni passati. Polemiche legate naturalmente alle frizioni tra M5S e PD, con scambi spesso ben oltre il limite della dialettica politica.

M5S: quali saranno i punti programmatici?

Per il M5S è tempo di guardare al programma di governo. E’ stato lo stesso Luigi Di Maio ad elencare le priorità in tal senso: riduzione del cuneo fiscale, sviluppo economico, green economy, rilancio di scuola, università e ricerca, modifica radicale dei decreti sicurezza. Proprio su questi punti il movimento si gioca ora gran parte della sua credibilità, dopo la rottura con Matteo Salvini e la Lega.

M5S: salario minimo, ma non solo

Naturalmente il M5S dovrà anche cercare di introdurre nel programma di governo le sue parole d’ordine forti. A partire da quel salario orario minimo su cui, nelle settimane passate, il PD ha mosso forti critiche, spalleggiato dai sindacati. Non meno delicato il tema relativo all’ambiente, con il movimento fautore di un No alle trivelle avversato dal PD nel corso del referendum del 2016. Potrebbe invece essere più facile un accordo sulle concessioni autostradali, su cui Zingaretti ha già espresso il suo parere favorevole. Non resta quindi che attendere il programma di governo per saperne di più.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here