K2-18b: pianeta con acqua a 110 anni luce

0
203
K2-18b

Da sempre i pianeti con acqua sono i più affascinanti per noi perché possono ospitare la vita aliena e quella terrestre

K2-18b è uno tra i pianeti che più potrebbe essere deputato ad ospitare la vita. La scoperta di pianeti con acqua è una scoperta che da sempre incuriosisce ed interessa molto noi terrestri perché alla base della nostra vita c’è proprio questo liquido. In effetti si potrebbe immaginare che un pianeta con queste caratteristiche è dotato di tutti gli elementi che possono far sì da ospitare la vita dell’uomo e di creature autoctone. Con l’evoluzione della scienza sono sempre di più queste scoperte ma molti di questi astri sono esopianeti ovvero fuori dal nostro sistema solare.

K2-18b: non solo acqua ma anche la giusta distanza tra gli altri astri

Purtroppo, sebbene ve ne siano altri di esopianeti che potrebbero avere l’acqua, solo chi possiede la giusta distanza può realmente ospitare la vita perché è necessario tenere presente che l’acqua tende ad evaporare se non c’è la giusta combinazione tra temperatura e giusta atmosfera. Questo esopianeta ha otto volte le dimensioni della Terra, le temperature sono molto simili a quella del nostro pianeta e riesce a combinare un ambiente roccioso con un’atmosfera ricca d’acqua. Il nuovo pianeta si trova tra la costellazione del Leone e la Via Lattea. Si può dire comunque che il lavoro di Hubble si sta rivelando sempre più importante nel rilevamento degli astri lontani dal nostro sistema solare.

Un pianeta sicuramente fuori dagli schemi e molto importante per la scienza

Non bisogna pensare che questo sia un pianeta con acqua come gli altri perché contiene in sé una serie di caratteristiche che lo rende perfetto per ospitare la vita. Quindi potrebbe essere molto interessante per il futuro ed aumenta l’interesse anche del grande pubblico per questo interessante argomento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here